BRIGHT SIGN 101

 

1 - Creare il file di setup: qui si decide se l’upload dei file verrà fatto manualmente su scheda SD oppure via LAN, le due cose sono esclusive. Si imposta inoltre l’indirizzo IP del player.

 

Bright Author → Tools → Setup BrightSign Unit → 

  • Advanced Network Setup: impostare indirizzo IP del player (indispensabile su LAN)

  • Flag su Networked with Local File Networking se lavoriamo in LAN, su Standalone se carichiamo i files manualmente sulla scheda

  • Screen Color: per scegliere un colore per lo screen per facilitarne la visualizzazione se usiamo più player

  • Create setup files → salvare il file di setup sulla scheda SD del lettore

  • Inserire la scheda nel player e collegarlo alla corrente. Il file di setup verrà caricato, dopo il riavvio sarà possibile pubblicare

 

NB: La formattazione delle schede SD deve essere FAT, FAT16, FAT32, exFAT per i lettori di quarta generazione

 

2 - Creare una presentazione: 

  • File → New Project: impostare risouzione e tipo di connettore usato (VGA o HDMI)

  • Nella flag EDIT caricare i media (video, audio, immagini)

  • Doppio click sull’immagine per modificare effetti e tempi

 

3 - Pubblicare una presentazione:

  • Una volta finito di editare entrare nella sezione Publish

  • Selezionare il metodo di pubblicazione 

    • se carichiamo i files direttamente su SD cliccare su Local Storage

  • Trascinare il progetto da sinistra dentro allo schedule (calendario) e scegliere il timing desiderato

  • Selezionare la destinazione del file di setup nella sezione Publish To

  • Premere Publish 

 

    • se carichiamo i files via LAN cliccare su Local Network

  • Trascinare il progetto da sinistra dentro allo schedule (calendario) e scegliere il timing desiderato

  • Selezionare la Unit dall’elenco di Networked Units

  • Premere Publish

 

4 - Creare un sistema master-slave

  • File → Presentation Properties → Interactive: per selezionare Master o Slave

  • Nella sezione EDIT:

    • selezionare INTERACTIVE in alto a destra

    • trascinare nello spazio un’immagine che servirà per il Sync

    • trascinare nello spazio tutti i video da pubblicare

  • MASTER

    • selezionare Timeout Event (Orologio) e collegare l’immagine con il primo video

    • Doppio Click, nella sezione Main fare doppio click sull’evento creato e specificare la durata dell’immagine (timeout)

    • Selezionare la flag Transition to new state e indicare il nome del video da mandare

    • Nella sezione Advanced cliccare su Add Command → Link, Command Parameters → Synchronize

    • Dare un nome al comando

    • Doppio click sul video e scegliere “Loop media if no media end transition is specified” per creare un loop del video

    • selezionare Media End Event (ciak) e collegarlo all’ultimo video 

    • Doppio click sull’evento e specificare:

      • Transition to new state → selezionare il video successivo (o lo stesso)

      • Nella pagina Advanced cliccare su Add Command → Link, Command Parameters → Synchronize

      • Dare lo stesso nome di prima al parametro

  • SLAVE

    • selezionare Synchronize Event e collegare l’immagine con il primo video

    • Doppio click, nella sezione Main specificare la keyword per la sincronizzazione (la stessa del master)

    • creare un secondo evento di sincronizzazione collegato all’ultimo video ripetendo la keyword nel menù main

 

NB: E’ possibile pubblicare da Bright Author anche via WiFi, se i Player sono nella stessa rete

 

AUDIO: 

l’uscita audio va indicata per ogni media: media properties → advanced → add command → set audio → zone: selezionare la zona e l’uscita audio

 

 

5 - Comandi touch

Con il comando “rectangular touch event” collegare i due media (da JPG a video ad esempio), si aprirà una finestra dove potremo selezionare l’area dello schermo dove collocare l’evento touch.

Nella parte in basso a sinistra si decide cosa succede in seguito a quell’evento touch.


 

 

6 - Eventi UDP 

Brightsign utilizza il protocollo UDP per ricevere in Input dei comandi da Brightsign APP. In questo modo posso mandare in play contenuti multimediali direttamente dallo smartphone o dal tablet.

Per poter usufruire di questo sistema è necessario che smartphone e lettore siano sulla stessa rete e nella stessa famiglia IP.

Utilizzare il tasto UDP Input event per collegare due file multimediali. Specificare la keyword (UDP Input) e l’etichetta da dare al tasto che troveremo nell’app.

 

 

7 - GPIO

I comandi GPIO sono rappresentati in Bright Author da “Button 0” a “Button 7”. Il comando funziona esattamente come un media end event solo che agisce quando viene premuto il relativo pulsante in un qualsiasi momento del video che sta girando.

Il comando GPIO deve essere sempre creato insieme ad un media end event perchè il lettore deve sapere cosa fare nel caso di un video in loop se non viene premuto il pulsante.

 

La funzione MASTER - SLAVE funziona nello stesso modo del Media End Event.

Sul progetto MASTER usiamo il pulsante GPIO e nelle proprietà Advanced clicchiamo su Add Command → Link, Command Parameters → Syncronize. Da qui diamo un nome al comando.

Sul progetto SLAVE creiamo un Syncronize Event e gli diamo come keyword il nome del comando dato nel master.

 

8 - Comandi avanzati

In tutti i comandi (media end, GPIO, touch, UDP…) possiamo specificare alcune azioni aggiuntive.

Dal menù Advanced che si trova facendo doppio click sul comando e cliccando su Add Command possiamo aggiungere azioni quali    

  • play (Video → Resume)

  • pausa (Video → Pause)

  • aumento e diminuzione del volume (Zone Volume → Set → zona selezionata → valore 0-100)

  • assegnazione del tipo di uscita audio da utilizzare (Set Audio → zona selezionata → Output)

  • comandi di sincronia (Link → Syncronize → keyword)

  • accensione e spegnimento del display a cui è collegato il lettore (BrightControl → Display On)

  • comandi per Beacons bluetooth 

  • etc…


 

 

9 - Live Text

Brightsign dà la possibilità di inserire testi modificabili via Brightsign APP. Trascinare in un punto qualsiasi del progetto interattivo il comando Live Text, si aprirà una finestra di comando dove potremo decidere dimensione, posizione e formattazione del testo. Dalla casella Type: possiamo decidere se il testo deve essere fisso oppure modificabile via App (User variable).

CONTACT US

 Via del Lavoro, 15 - 50041 Calenzano (FI)​

Italy

Tel: +39 055 4204891

Fax: +39 055 4204246

info@avuelle.it 

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Instagram Icona

       GET

    SOCIAL!